Crea sito

Archives for settembre, 2014

You are here: » »

Un tuffo nel Mar Rosso

Ieri ho fatto un Bartezzaghi in cui il 19 orizzontale era "Tradizionale capo d'abbigliamento femminile nell'Islam", cinque lettere: BURQA! Complimenti…
Il buongiorno che si vede stamattina

Il buongiorno che si vede stamattina

di Lorenzo Declich

Scrivo all’indomani del primo attacco americano sulla Siria*.

1. l’U.S. Department of Defense ha diramato un dispaccio nel quale si afferma che:

The strikes destroyed or damaged multiple ISIL targets in the vicinity of Ar Raqqah, Dayr az Zawr, Al Hasakah, and Abu Kamal and included ISIL fighters, training compounds, headquarters and command and control facilities, storage facilities, a finance center, supply trucks and armed vehicles.

Questo è un articolo pubblicato su Nazione Indiana in:

Il buongiorno che si vede stamattina

E’ morto un assassino: Mike Harari

E’ morto un assassino: Mike Harari

E’ morto uno dei peggiori assassini della storia di Israele e d’Europa. E’ morto un killer di intellettuali, poeti ed artisti. E’ morto, purtroppo di vecchiaia, uno dei più grandi assassini, teorizzatore dell’assassinio mirato della classe intellettuale palestinese. Mike Harari, passaporto israeliano, era alla guida dell’operazione “Ira di Dio”, nata per vendicare l’attacco palestinese durante […]

Violenza, silenzio e barbarie: quello che ho visto io della Siria

di Lorenzo Declich

Le cose, sul campo, erano già molto chiare all’inizio.

La violenza del regime ha iniziato a manifestarsi subito, anzi, la rivolta nasce simbolicamente come risposta “civile” a un atto di violenza: un gruppo di ragazzini, picchiati e torturati per aver scritto su un muro quello che pensavano di Bashar al-Asad.…

Questo è un articolo pubblicato su Nazione Indiana in:

Violenza, silenzio e barbarie: quello che ho visto io della Siria

Le bombe invisibili di Jobar

Le bombe invisibili di Jobar

Siamo a 2 km dalla città vecchia di Damasco, a Jobar, quartiere appena a nord dal millenario centro città. I bombardamenti che vedete sono di ieri, in un quartiere ad altissima densità, dove non ci sono i tagliatori di gole dell’ISIS: proprio no. Non è certo quello l’obiettivo di Bashar… figuriamoci… Son bombe diverse da […]