Crea sito

Archives for giugno, 2014

You are here: » »
La punizione collettiva: continua l’operazione Brother’s Keeper

La punizione collettiva: continua l’operazione Brother’s Keeper

Basta appena aprire gli occhi, quel minimo che permette alla luce e alle immagini di entrare, basta quel minimo di fessura per capire che l’operazione Brother’s Keeper che Israele sta portando avanti in Cisgiordania e con i raid su Gaza, è qualcosa di pianificato da tempo, e che il rapimento è solo una scusa. Nell’intervista […]
Fantasmi

Fantasmi

Ossario di Douamont - Cimitero di Verdun ( Francia)

In una di queste tombe senza nome riposano le spoglie mortali di un mio lontano bisnonno tunisino,partito per combattere la Grande Guerra al fianco della Francia, nel lontano 1916.

Secondo gli storici , la Francia deportò tutti gli uomini sani e sprovvisti di un certificato d'iscrizione presso la Moschea Zitouna di Tunisi,allora una delle principali università musulmane del Nordafrica, per combattere la guerra. Molti di queste truppe coloniali, che ancora oggi molti storici definiscono '' mercenarie '', erano composte da nordafricani,senegalesi ed indocinesi,furono schierate in prima linea dagli alti comandi francesi ed esposti pericolosamente alle terribili mitragliatrici tedesche. La battaglia di Verdun,nota come una delle terribili tragedie umane della storia recente,vide milioni di soldati coloniali combattere e morire per un paese che li opprimeva.

Il velo di mistero che avvolge il destino di questo mio lontano bisnonno e ancora fitto, l'unica cosa certa e che la sua tomba senza nome si trova molto probabilmente in Francia.

Nella foto : una tomba musulmana dell'Ossario di Verdun , la scritta in arabo dice :
Questa è la tomba del '' Marhum '' ( letteralmente '' Colui che ha ricevuto la misericordia di Dio ).

Più in basso la scrittà in francese : Soldato sconosciuto/ Morto per la Francia nel 1916.

To be continued..
Gaza può attendere

Gaza può attendere

Gaza è sotto assedio israeliano... E l'Iraq e tutto il mondo arabo pure.

Caro popolo palestinese,adesso che ti ritrovi sotto assedio nemico,non urlare '' Dove sono gli Arabi ? !! Te lo dico io dove sono  :

Sono circondati come voi da individui sporchi,barbuti e armati fino ai denti, che nel vostro nome stanno mettendo a ferro e fuoco quelle città e quei villaggi che un tempo gridavano  con cuore sincero '' Viva la palestina libera ''  



Dio liberi l'Iraq e tutto il mondo arabo oppresso dal
cancro dell'estremismo islamico.

Rabih
Annullato l’ergastolo all’attivista Pinar Selek

Annullato l’ergastolo all’attivista Pinar Selek

Ogni tanto una buona notizia, ma di un buono che sembra quasi di sentirne il profumo. L’11 giugno 2014 la Corte di Cassazione di Ankara ha annullato la controversa condanna all’ergastolo per Pinar Selek, militante per i diritti umani, sociologa e femminista, dal 2009 rifugiata in Francia. Fu accusata di un attentato avvenuto ad Istanbul […]