Crea sito

Archives for ottobre, 2012

You are here: » »

Tunisia: la nuova strategia della paura?

Un anno e mezzo fa sceglievamo per il nostro libro proprio il titolo "non ho piu paura". La Tunisia si era liberata dalla paura del proprio ditttaore, l'occidente si era scoperto nudo di fronte alle proprie paure dell'altro, rilanciando un nuovo interesse e fascino per le cosiddette privameve arabe. Oggi piu' voci si sollevano su una strategia piu' o meno strutturata di rilancio della paurain Tunisia. Come descitto abilmente in un articolo di Abdelwaheb Medded, dietro la "tolleranza" dell'attuale governo dei salafiti, ci sarebbe un'alimentazione del principo che ricentralizza attorno allo stato  l'onere di proteggere la sicurezza dei cittadini della violenza. Un principio che viene ricordato ogni venerdi attraverso imponenti schieramenti di forze all'orrario della preghiera. Per far crollare la libertà si deve rilasciare sulla paura, o deliberatamente reintrodurre la paura di forze estremiste. Non solo si finisce per incoraggiare gli abusi dei criminali salafiti, ma corpo di polizia e giudici trasformano le vittime in colpevoli. La sensazione di insicurezza e terrore cresce e si diffonde, quando le figure di autorità si mescolano con i delinquenti e criminali, tirandosi da parte, come e' successo con li attacchi all'ambasciata e alla scuola americana, o ci si rende protagonisti di crimini verognosi come lo stupro della giovane commesso dalle forze di polizia. Difficile in questi contesti rimare dell'ormai nostalgico "jamais plus peur" post-rivoluzionario, ma e' chiaro che cedere alla paura non fa altro che dare spazio e far vincere la strategia piu' o meno nascosta dietro gli eventi delle ultime settimane.
Velate o violentate?

Velate o violentate?

..E' il messaggio provocatorio (vedi foto) di una delle centinaia di donne che si son presentate ieri 2 Ottobre a sostegno di Mariam, violentata da 2 poliziotti Tunisini il 3 settembre a Ain Zaighouan e successivamente accusata di atti osceni in luogo ...

Corrado la Martire – Virtual space within the Arab Uprising: from online activism to offline liberation

  7 – 9 ottobre 2012 Seminario dottorale internazionale “Diritti di cittadinanza movimenti sociali e mutamenti politici in Africa” http://unior.it/index2.php?action=view_news&id_news=4420&content_id=6934&content_id_start=1&titolo=Anno+2012 Articoli correlati: Corrado la Martire – Il modello economico dei... Articoli correlati:
  1. Corrado la Martire – Il modello economico dei Fratelli Musulmani   African Studies Conference Pavia University, Faculty of Political Science 18- 20 September 2012   http://www-3.unipv.it/webdsps/conferenza/documenti/panel36.html...
  2. Dott. la Martire: proposte di lavori per seminario Šarī‘a, Stato e maṣlaḥa nel pensiero islamico contemporaneo Seminario: Šarī‘a, Stato e maṣlaḥa nel pensiero islamico contemporaneo in  STORIA CONTEMPORANEA DELL’ECONOMIA DEL MEDIO ORIENTE E NORD AFRICA A.a. 2011-2012 Proposte per i lavori degli studenti • Presentazione dei lavori......
  3. Seminario: pensiero sunnita radicale, moderato e riformista. Šarī‘a, Stato e maṣlaḥa nel pensiero islamico contemporaneo DAAM- Dipartimento di Asia, Africa e Mediterraneo UNIOR- Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”   Šarī‘a, Stato e maṣlaha nel pensiero islamico contemporaneo   Il seminario avrà una durata complessiva......

Corrado la Martire – Il modello economico dei Fratelli Musulmani

  African Studies Conference Pavia University, Faculty of Political Science 18- 20 September 2012   http://www-3.unipv.it/webdsps/conferenza/documenti/panel36.html Articoli correlati: I Fratelli Musulmani nel panorama politico egiziano Anche l’ultimo sforzo sembra ormai... Articoli correlati:
  1. I Fratelli Musulmani nel panorama politico egiziano Anche l’ultimo sforzo sembra ormai essere stato compiuto e il movimento della Fratellanza Musulmana è giunto a pochi passi dall’ingresso ufficiale nell’arena politica egiziana dell’era post-Mubarak. Compiendo un passo storico......
  2. Fratelli Musulmani: l’esistenza precede l’essenza Le stagioni più fruttuose per il costituzionalismo coincidono sempre con le irruzioni del potere costituente nella storia. Quando si tratta di Fratelli Musulmani, chiunque può essere incuriosito da ciò che......
  3. Dott. la Martire: proposte di lavori per seminario Šarī‘a, Stato e maṣlaḥa nel pensiero islamico contemporaneo Seminario: Šarī‘a, Stato e maṣlaḥa nel pensiero islamico contemporaneo in  STORIA CONTEMPORANEA DELL’ECONOMIA DEL MEDIO ORIENTE E NORD AFRICA A.a. 2011-2012 Proposte per i lavori degli studenti • Presentazione dei lavori......

Tunisia: donne sempre in prima fila

Si è scritto nei giornali europei che l'assalto all'ambasciata USA e la devastazione dell'edificio scolastico adiacente hanno gettato fango sull'immagine della Tunisia e della sua cosiddetta "rivoluzione dei gelsomini". Beh, la vera notizia è che qui stiamo spalando fango da un bel po' di tempo, cari amici europei, ma soprattutto italiani, senza che nessuno se ne accorga perché se non ci sono un po' di salafiti e qualche vignetta su Mohamed a nessuno importa di cosa stia facendo questo popolo sofferente e coraggioso contro tutti i tentativi di riportarlo indietro... e la lotta spesso paga, anche qui - scrive Patrizia Mancini Leggi l'articolo intero cliccando qui