Crea sito

Archives for Zmagria

You are here: »

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Non contano i numeri a Roma, contano le anime

Sono scesi in piazza, sfidando la pioggia di Roma, la banalità di doversi distinguere dall’ovvio, contro la violenza e il terrorismo mettendo da parte la barbarie di insulti di una settimana intera, propagandata dalla grande maggioranza dei nostri media italiani. Sono scesi in piazza anche se scendere in piazza, per migliaia di musulmani immigrati in […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Isis ruba a noi musulmani europei il futuro

La strategia di Daesh si regge su quattro pilastri che stanno alla base anche degli attentati di Parigi, e di cui dobbiamo tenere in gran conto se vogliamo trovare risposte adeguate a quanto è accaduto non solo ai parigini ma anche quanto sta accadendo ai musulmani occidentali. Il primo pilastro strategico si trova a Sud […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Se tutti i musulmani diventano terroristi

Tutti noi musulmani siamo terroristi. Tutti fondamentalisti. Retrogradi. Oscurantisti. E l’organizzazione dello stato islamico? È il nostro modello, il nostro sogno. Tagliare le gole fa parte della nostra cultura. Odiamo la libertà, la democrazia e amiamo il totalitarismo. In Occidente veniamo per un solo obiettivo: impoverire gli infedeli ed islamizzare l’Europa con i nostri usi […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Le radici dei foreign fighters nell’Islam da Occidente

Mentre in questi giorni, e a ridosso dell’Assemblea Generale dell’ONU,  continua il surreale dibattito tra le forze internazionali su stare con  Bashar Al Asad o farne a meno, il numero dei siriani che lasciano la Siria aumenta. Anche la classe media siriana ha fatto le valigie, come abbiamo visto nelle frontiere europee. La violenza non […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]

Dove si è perso il senso del pellegrinaggio alla Mecca?

Sono morti centinaia di fedeli, altri sono in gravi condizioni, ma sicuramente con una gioia immensa nel cuore e un sogno che sono riusciti ad esaudire: il pellegrinaggio nella casa del profeta Muhammad, il Hajj alla Mecca. Solo chi è profondamente devoto può capire il sentimento e la gioia che un pellegrino porta con se […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]
Più che la Mecca, la Germania

Più che la Mecca, la Germania

La misericordia, migliaia di siriani scappati dai tagliagola dello Stato islamico e dalle bombe a barile di Bashar al Assad, l’hanno individuata a nord dell’Europa. Nella Germania della cancelliera di ferro, Angela Merkel, e non nella culla dell’Islam. Lì dove giace l’oro nero sotto i tappeti; lì dove ogni disgraziato dovrebbe trovare dimora per misericordia […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Il caso Meloni-Buttafuoco: se sei musulmano non puoi candidarti

Qualche giorno fa, su Al Jazeera, si discuteva di mondo arabo e Iran dopo l’accordo sul nucleare. Si rifletteva  di che ripercussioni avrebbe avuto sulla regione, il fatto di aver aperto le porte verso il mondo, dopo anni di chiusura, all’Iran. Da Londra, Teheran e Qatar, gli ospiti di vari schieramenti hanno cercato di dibattere […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Marocco, politica vietata agli uomini di religione

Vietato agli uomini di religione fare politica: l’Islam fuori dalla politica. Forse bisogna essere cauti, perché è difficile far fuori l’islam dalla politica quando a fare politica poi sono sempre delle persone e quindi dei musulmani, ma il passo è stato fatto, almeno in un paese, il Marocco. È da Rabat infatti che parte ancora […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

Il caso El Hanaoui e le falle nel nostro sistema di integrazione

In questo primo anniversario della nascita dell’Is e con la lotta al terrorismo in casa nostra, abbiamo scoperto e a malincuore un mondo parallelo dell’immigrazione, quella che più fa paura perché è imprevedibile, inaspettata. Quella di chi è nato e cresciuta in Europa ma che guarda altrove, lontano, dimostrando di aver covato un odio senza […]

L’istruttrice delle jihadiste che ha lasciato l’Isis

Umm Asma era una delle più importanti amministratrici dell’organizzazione dello stato islamico. Aveva il ruolo fondamentale di accogliere e istruire le donne straniere che volevano abbracciare la causa dell’Is. Era lei che le riceveva alla frontiera turca per accompagnarle a Raqqa. Le rassicurava dando tutte le coordinate del nuovo mondo che le attendeva, consegnava l’Abaya […]

Lasciamoli andare in Europa

Vedere un bimbo eritreo specchiare il proprio volto affaticato, affamato, consumato e sporco nelle luccicanti vetrine della stazione Termini è la proiezione perfetta della civiltà incivile. La politica e la solidarietà europea sono ormai parcheggiate nelle grandi stazioni ferroviarie italiane. Da Roma a Milano. Una immagine di vero degrado che la storia ricorderà all’Europa, l’Europa […]

Dal Nord il «controesodo» dei delusi

Il Nord? Non è più quello di una volta. Il Nord, troppo duro, freddo e grigio per i molti immigrati che arrivavano dall’Africa, ma anche unica vera meta e speranza per quasi tutti loro. Quel Nord diventa oggi, invece, la delusione per i tanti che come Moustafa, marocchino in Italia da 30 anni, con figli […]

Bene sull’asilo, ma manca un approccio strutturale

Quella presentata da Bruxelles come agenda europea sull’immigrazione è senz’altro un passo avanti, che non può che essere accolto con ottimismo. Ma non va scambiato per oro tutto quello che luccica. Innanzitutto perché la partita politica vera e propria è tutta da giocare nelle prossime settimane affinché le proposte diventino leggi e gli egoismi dei […]

In fuga da guerra e fame, flusso inarrestabile

Non si fermeranno. È la prima sensazione che si ha quando si incontra e si scambia qualche parola con chi dal sud del mondo, rischia la propria vita, paradossalmente, per vivere. È quello che ho avuto modo di percepire e portare con me quando a Lampedusa, incontrai i tunisini che scappavano dalla dittatura di Ben […]
Fare soldi con l’islam

Fare soldi con l’islam

Andare oltre la parola Islam e scoprire un processo e un percorso dove la parola stessa negli ultimi decenni si è pressoché svuotata della sua spiritualità iniziale, e dunque di origine, per diventare un marchio, un brand fruttuoso per un nuovo mercato islamico sempre più globalizzato e al passo con il capitalismo, se non addirittura superandolo. E’ […]

Oltre il terrorismo, le ragioni dell’incomprensione

Papa Francesco ha detto che “Non si uccide in nome di Dio, ma non si può deridere la fede altrui”. A una settimana dall’attentato a Parigi,  a mente più fredda, forse giunto il momento di cercare di sviluppare un dibattito – avviato peraltro dalle parole del Papa – sulle tante incomprensioni di un dialogo tra […]

Il business della speranza

Dietro le tragedie umane e la povertà c’è sempre qualche cinico parassita che ci lucra. Una di queste tragedie è il traffico di uomini. Da Sud a Nord, da Est a Ovest ci sono milioni di persone che vivono ai margini della sopravvivenza e che provano a tradurre le loro speranze in realtà mettendosi nelle […]

Il business della speranza

Dietro le tragedie umane e la povertà c’è sempre qualche cinico parassita che ci lucra. Una di queste tragedie è il traffico di uomini. Da Sud a Nord, da Est a Ovest ci sono milioni di persone che vivono ai margini della sopravvivenza e che provano a tradurre le loro speranze in realtà mettendosi nelle […]

In attesa dell’Europa

“Non sono rifugiati, sono tutti clandestini” è la frase più spesso pronunciata, come una sorta di mantra, da molti politici anti- immigrazione, Lega in primis e in generale dai detrattori del fenomeno migratorio, quando si parla degli sbarchi. A dir la verità, molte volte riesce difficile – anche per chi volesse fare un’analisi del fenomeno senza pregiudizi […]

In attesa dell’Europa

“Non sono rifugiati, sono tutti clandestini” è la frase più spesso pronunciata, come una sorta di mantra, da molti politici anti- immigrazione, Lega in primis e in generale dai detrattori del fenomeno migratorio, quando si parla degli sbarchi. A dir la verità, molte volte riesce difficile – anche per chi volesse fare un’analisi del fenomeno senza pregiudizi […]

Quegli italiani ancora nel limbo

E’ davvero paradossale, ma sembra che nonostante molteplici dati confermino come l’immigrazione sia una risorsa e che, quindi, sia necessario che la politica si impegni per l’integrazione dei nuovi cittadini – e non solo in chiave lavorativa, ma anche sociale e legislativa -, in Italia provare a intavolare un progetto di questo tipo è ancora […]

Quegli italiani ancora nel limbo

E’ davvero paradossale, ma sembra che nonostante molteplici dati confermino come l’immigrazione sia una risorsa e che, quindi, sia necessario che la politica si impegni per l’integrazione dei nuovi cittadini – e non solo in chiave lavorativa, ma anche sociale e legislativa -, in Italia provare a intavolare un progetto di questo tipo è ancora […]
Campana: ecco le nostre proposte concrete, per superare l’emergenza immigrazione e passare a nuove politiche che coinvolgano tutta l’Europa

Campana: ecco le nostre proposte concrete, per superare l’emergenza immigrazione e passare a nuove politiche che coinvolgano tutta l’Europa

Onorevole Campana, ieri è stata discussa alla Camera la mozione Nicoletti per chiedere al Governo di assumere una serie di misure affinché il tema immigrazione diventi più europeo. Ormai è evidente, anche per il drammatico numero delle vittime della traversata, e un sud Mediterraneo sempre più nel caos, che le risposte non possono più attendere. […]
Campana: ecco le nostre proposte concrete, per superare l’emergenza immigrazione e passare a nuove politiche che coinvolgano tutta l’Europa

Campana: ecco le nostre proposte concrete, per superare l’emergenza immigrazione e passare a nuove politiche che coinvolgano tutta l’Europa

Onorevole Campana, ieri è stata discussa alla Camera la mozione Nicoletti per chiedere al Governo di assumere una serie di misure affinché il tema immigrazione diventi più europeo. Ormai è evidente, anche per il drammatico numero delle vittime della traversata, e un sud Mediterraneo sempre più nel caos, che le risposte non possono più attendere. […]

Il nuovo governo tunisino tra l’annuncio e la svolta

Si riuscirà questa volta a formare il nuovo governo tunisino? La patata bollente passa nelle mani del nuovo leader di transizione, Mehdi Jomaa, al quale toccherà far uscire il paese dalla stagnazione politica. Una condizione che si protrae da oramai tre anni: dopo l'impasse ideologica che si è creata con il governo islamista di Ennahda, […]

Il nuovo governo tunisino tra l’annuncio e la svolta

Si riuscirà questa volta a formare il nuovo governo tunisino? La patata bollente passa nelle mani del nuovo leader di transizione, Mehdi Jomaa, al quale toccherà far uscire il paese dalla stagnazione politica. Una condizione che si protrae da oramai tre anni: dopo l'impasse ideologica che si è creata con il governo islamista di Ennahda, […]

Sheikh Ali Khaled Al Sabah: un miliardo di dollari per lo sviluppo dei paesi arabo-africani coinvolgerà anche i paesi del Nord Mediterraneo come l’Italia

“Partner nello sviluppo e nell’investimento”. E’ con questo slogan che si apre, nel cuore del Kuwait, la terza edizione del summit arabo-africano 2013. Per questo – ci spiega da Roma Sheikh Ali Khaled Al Sabah, ambasciatore del Kuwait in Italia – i temi principali da discutere sono la politica, gli investimenti, l’agricoltura, le infrastrutture, la sicurezza e l’inclusione socio-politica delle donne, spesso emarginate. In concreto, il Kuwait metterà a disposizione un miliardo di dollari con prestiti a basso interesse per i paesi arabo- africani,

Sheikh Ali Khaled Al Sabah: un miliardo di dollari per lo sviluppo dei paesi arabo-africani coinvolgerà anche i paesi del Nord Mediterraneo come l’Italia

“Partner nello sviluppo e nell’investimento”. E’ con questo slogan che si apre, nel cuore del Kuwait, la terza edizione del summit arabo-africano 2013. Per questo – ci spiega da Roma Sheikh Ali Khaled Al Sabah, ambasciatore del Kuwait in Italia – i temi principali da discutere sono la politica, gli investimenti, l’agricoltura, le infrastrutture, la sicurezza e l’inclusione socio-politica delle donne, spesso emarginate. In concreto, il Kuwait metterà a disposizione un miliardo di dollari con prestiti a basso interesse per i paesi arabo- africani,

Con l’operazione Mare nostrum, sfugge la parte “umanitaria”

Per affrontare l'emergenza sbarchi, il governo da il via all'operazione “Mare nostrum”. In sintesi: Il 14 ottobre al termine di un vertice a palazzo Chigi il ministro dell’interno Angelino Alfano e il ministro della difesa Mario Mauro hanno annunciato che dal 15 ottobre sarà lanciata l’operazione militare Mare nostrum per il pattugliamento del Mediterraneo. Nell’operazione […]