Giorno: 5 marzo 2016

Siria. 4 marzo 2016, un déjà-vu?

(di Alberto Savioli, per SiriaLibano). Per la prima volta dopo molti anni, grazie alla momentanea tregua, venerdì 4 marzo ci sono stati diversi cortei di protesta in tutta la Siria. A […]

Siria. 4 marzo 2016, un déjà-vu?

(di Alberto Savioli, per SiriaLibano). Per la prima volta dopo molti anni, grazie alla momentanea tregua, venerdì 4 marzo ci sono stati diversi cortei di protesta in tutta la Siria. A […]

Siria. 4 marzo 2016, un déjà-vu?

(di Alberto Savioli, per SiriaLibano). Per la prima volta dopo molti anni, grazie alla momentanea tregua, venerdì 4 marzo ci sono stati diversi cortei di protesta in tutta la Siria. A […]

Siria. 4 marzo 2016, un déjà-vu?

(di Alberto Savioli, per SiriaLibano). Per la prima volta dopo molti anni, grazie alla momentanea tregua, venerdì 4 marzo ci sono stati diversi cortei di protesta in tutta la Siria. A […]

Siria. 4 marzo 2016, un déjà-vu?

(di Alberto Savioli, per SiriaLibano). Per la prima volta dopo molti anni, grazie alla momentanea tregua, venerdì 4 marzo ci sono stati diversi cortei di protesta in tutta la Siria. A […]

Siria. 4 marzo 2016, un déjà-vu?

(di Alberto Savioli – per SiriaLibano) Per la prima volta dopo molti anni, grazie alla momentanea tregua, venerdì 4 marzo ci sono stati diversi cortei di protesta in tutta la Siria. A […]

La biblioteca più antica del mondo è a Fez e riaprirà a maggio

(HuffPostMaghreb). Più di tre anni dopo l’inizio dei lavori di restauro, la famosa biblioteca di Fez Al-Quaraouiyine sarà presto riaperta, dopo che l’accesso al pubblico è stato chiuso per anni. Costruita nell’859, Al-Quaraouiyine è la biblioteca più antica del mondo, che contiene manoscritti di dodici secoli fa, e riaprirà a maggio 2016. È l’architetto marocchino Aziza […]

L’articolo La biblioteca più antica del mondo è a Fez e riaprirà a maggio sembra essere il primo su Arabpress.

Talebani vs Kabul. Processo di pace? No grazie

Mullah Mansur: la nota dei talebani
lo cita come la persona che può o meno
autorizzare la partecipazione al negoziato

I talebani che fanno capo a mullah Mansur, il leader in turbante che ha preso il posto l’estate scorsa di mullah Omar, respingono al mittente la proposta di un incontro negoziale che faccia ripartire il processo di pace col governo afgano, grazie anche agli sforzi di Islamabad e al sostegno di Washington e Pechino. . Con una nota ufficiale, il Consiglio e l’Ufficio politico della guerriglia in turbante, sostenendo di non essere mai stati consultati, negano che qualcuno sia stato autorizzato a partecipare all’incontro su cui, nei giorni scorsi, sia Kabul sia Islamabad si dicevano molto fiduciosi tanto che anche Barack Obama, in una video conferenza con la sua controparte afgana Ashraf Ghani, si è appena complimentato per gli sforzi di Kabul nel riavvio del processo di pace che sarebbe dovuto ripartire, ormai il condizionale è d’obbligo,  entro metà mese.

Talebani vs Kabul. Processo di pace? No grazie

Mullah Mansur: la nota dei talebani
lo cita come la persona che può o meno
autorizzare la partecipazione al negoziato

I talebani che fanno capo a mullah Mansur, il leader in turbante che ha preso il posto l’estate scorsa di mullah Omar, respingono al mittente la proposta di un incontro negoziale che faccia ripartire il processo di pace col governo afgano, grazie anche agli sforzi di Islamabad e al sostegno di Washington e Pechino. . Con una nota ufficiale, il Consiglio e l’Ufficio politico della guerriglia in turbante, sostenendo di non essere mai stati consultati, negano che qualcuno sia stato autorizzato a partecipare all’incontro su cui, nei giorni scorsi, sia Kabul sia Islamabad si dicevano molto fiduciosi tanto che anche Barack Obama, in una video conferenza con la sua controparte afgana Ashraf Ghani, si è appena complimentato per gli sforzi di Kabul nel riavvio del processo di pace che sarebbe dovuto ripartire, ormai il condizionale è d’obbligo,  entro metà mese.

Giornale turco Today’s Zaman: “siamo seriamente preoccupati”

Il 4 marzo 2016 le forze di polizia turche sono entrate negli uffici del quotidiano turco Zaman davanti alla cui sede i manifestanti protestavano per la decisione del tribunale di porre sotto amministrazione controllata il gruppo cui fa capo il giornale. Di seguito riportiamo la dichiarazione del giornale Today’s Zaman in seguito a quanto accaduto.  […]

L’articolo Giornale turco Today’s Zaman: “siamo seriamente preoccupati” sembra essere il primo su Arabpress.

Le poesie di Mahmoud Darwish sui trasporti di San Fransisco

(Electronic Intifada). Per questo mese di marzo, sui bus e i tram di San Francisco saranno affissi estratti di opere di Mahmoud Darwsih, considerato il poeta nazionale della Palestina. La campagna di poster, ideata dalla no-profit Palestine Advocacy Project, sono inoltre caratterizzati da immagini di vita quotidiana in Cisgiordania, nella Striscia di Gaza e a Gerusalemme. “Darwish cattura […]

L’articolo Le poesie di Mahmoud Darwish sui trasporti di San Fransisco sembra essere il primo su Arabpress.

Golfo e Hezbollah: quale scenario?

Di Mona Lisa Fariha. Annahar (02/03/2016). Traduzione e sintesi di Rachida Razzouk. Se, da un lato, l’Europa tuttora distingue fra le varie fazioni interne delle “milizie di Hezbollah” e classifica come “terroristica” solamente l’ala militare dell’organizzazione sciita libanese, il Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG), invece, ha deciso di considerare il Partito di Dio nella sua interezza una vera e […]

L’articolo Golfo e Hezbollah: quale scenario? sembra essere il primo su Arabpress.

Arabia Saudita: la principessa danese in visita senza velo

(Femmes du Maroc). In visita ufficiale in Arabia Saudita, la principessa Mary di Danimarca ha deciso di passare i suoi cinque giorni di soggiorno a capo scoperto. Il fatto ricorda la vicenda e la polemica scatenata dalla first lady Michelle Obama durante la sua visita nel regno del gennaio 2015. All’epoca, questa scelta era stata […]

L’articolo Arabia Saudita: la principessa danese in visita senza velo sembra essere il primo su Arabpress.

Cucina algerina: zuppa alla semola d’orzo e timo

La primavera è alle porte, ma il freddo si fa ancora sentire: ecco dall’Algeria un piatto dagli ingredienti semplici, ma che sono un toccasana per la salute: la zuppa di semola d’orzo e timo! Ingredienti: 1 pomodoro da sugo 2 cucchiai di concentrato di pomodoro 1 cipolla 4 spicchi d’aglio rosso 50g di ceci cotti […]

L’articolo Cucina algerina: zuppa alla semola d’orzo e timo sembra essere il primo su Arabpress.

Il Dedica Festival di Pordenone omaggia Yasmina Khadra

Il bel Dedica Festival di Pordenone, che ogni anno ha come protagonista un solo autore, quest’anno è incentrato sul romanziere algerino di lingua francese Yasmina Khadra, nome d’arte di Mohammed Moulessehoul, ex militare diventato scrittore per amore dei libri.  Da oggi e fino al 12 marzo, si susseguiranno nella cittadina friulana: conversazioni con Khadra, proiezioni … Continua a leggere Il Dedica Festival di Pordenone omaggia Yasmina Khadra