Giorno: 13 gennaio 2015

Nigeria, Camerun, Niger, Ciad: la minaccia di Boko Haram si estende

Jeune Afrique (13/01/2015). Traduzione e sintesi di Cristina Gulfi. Scontri durati 5 ore, quasi 150 jihadisti uccisi: questi numeri rendono bene l’idea degli intensi combattimenti che si sono svolti il 12 gennaio scorso tra l’esercito nigeriano e gli islamisti di Boko Haram nei pressi di una base militare a Kolofata, estremo nord del Camerun. L’attacco […]

L’articolo Nigeria, Camerun, Niger, Ciad: la minaccia di Boko Haram si estende sembra essere il primo su Arabpress.

Libia: al via domani negoziati a Ginevra

(Agenzie) Le Nazioni Unite ospiteranno a partire da domani, mercoledì 14 gennaio, i negoziati sulla crisi libica a Ginevra con la supervisione del rappresentante speciale ONU Bernardino León. L’inizio dei negoziati era stato messo in dubbio da un’iniziale indecisione sulla partecipazione da parte di una delegazioni. L’Unione Europea considera questi negoziati come l’ultima possibilità per trovare […]

L’articolo Libia: al via domani negoziati a Ginevra sembra essere il primo su Arabpress.

Charlie Hebdo: musulmani egiziani temono nuova ondata di violenza

(Agenzie) Dar al-Ifta, massima autorità islamica in Egitto ed ente ufficiale egiziano responsabile dell’emanazione di fatwa, ha dichiarato che la pubblicazione del nuovo numero di Charlie Hebdo (il primo dopo l’attacco alla rivista) con una nuova caricatura del profeta Muhammad è “un atto provocativo senza giustificazioni”. L’organismo ha chiesto al settimanale di astenersi dal pubblicare la nuova caricatura, avvertendo […]

L’articolo Charlie Hebdo: musulmani egiziani temono nuova ondata di violenza sembra essere il primo su Arabpress.

Francia amplia azione anti-Daish in Iraq

(Agenzie) La camera bassa del parlamento francese ha approvato un’estensione degli attacchi aerei in Iraq contro i militanti Daish (conosciuto in Occidente come ISIS), dopo gli attacchi terroristici della scorsa settimana a Parigi, che sono stati attribuiti a membri di Daish e di Al-Qaeda in Yemen. Il primo ministro francese Manuel Valls, prima del voto dell’Assemblea […]

L’articolo Francia amplia azione anti-Daish in Iraq sembra essere il primo su Arabpress.

#ateatroèpossibile

Ancora uno hashtag. #ateatroèpossibile. In fondo, non è così distante dalle parole chiave che uso di solito, quando parlo del Medio Oriente, del Nord Africa, del Mediterraneo. A teatro è possibile molto, per rendere più consapevoli gli spettatori, per consolidare lo spirito critico, per godere di uno spettacolo o per dire che no, non ci […]

Ricominciamo da Mille?

Oggi mi sono accorta che mille persone hanno condiviso in questi ultimi tre giorni su Facebook il mio #iononsonoinguerra. Non è un manifesto. È una presa di posizione, e se qualcuno/a l’ha condivisa è perché si è sentito a disagio, in questi giorni. Si è sentito trascinato, volente o nolente, in una guerra prossima ventura […]

Etihad Airways: hostess e stewart made in Italy

L’Etihad Airways ha scelto il made in Italy per i suoi viaggi d’alta classe. Create dallo stilista italiano Ettore Bilotta nel suo atelier di Milano, le nuove uniformi trasudano un’eleganza classica vista raramente nei corridoi delle compagnie aeree moderne. “Per me è stato come vestire un brand e una filosofia” ha dichiarato lo stilista che, dalla […]

L’articolo Etihad Airways: hostess e stewart made in Italy sembra essere il primo su Arabpress.

Ali Ferzat sull’attacco a Charlie Hebdo

Ali Ferzat, il celebre caricaturista siriano, nell’agosto del 2011 è stato brutalmente pestato a Damasco a causa delle sue vignette critiche del presidente Bashar al Asad. Ad altri fumettisti è […]

Charlie Hebdo, l’uovo del serpente

mcc43 La narrazione mediatica punta il dito contro l’Islam. Impone una divisione fra buona e cattiva religione, chiedendo ai buoni di schierarsi per chi ha sempre insultato i loro simboli. L’effetto più evidente è fomentare l’islamofobia. Numerose le moschee attaccate e le persone emarginate come nell’episodio che si leggerà in fondo al post. E’ in […]

L’inverno dei rifugiati siriani

Di Fayez Sara. Al-Sharq al-Awsat (11/01/2015). Traduzione e sintesi di Marianna Barberio. La tempesta di neve che ha colpito il Medio Oriente dalla settimana scorsa ha avuto severe ripercussioni in particolare negli accampamenti dei rifugiati in Siria, Turchia, Iraq, Libano e Giordania. Tale “calamità” climatica ha aggravato maggiormente le dure condizioni di vita a cui essi […]

L’articolo L’inverno dei rifugiati siriani sembra essere il primo su Arabpress.

Come l’Europa percepisce i musulmani

(Rue89). Il Pew Research Center americano ha pubblicato uno studio sulla percezione dei musulmani in vari paesi europei. Lo studio risale a maggio 2014 e le cifre, riprese da The Independent, mostrano che i francesi, rispetto agli altri, avevano una buona percezione dei musulmani. Il 72% di essi infatti li vedeva in modo favorevole. Il paese più “islamofobo” […]

L’articolo Come l’Europa percepisce i musulmani sembra essere il primo su Arabpress.

Germania: record di partecipazione a manifestazione contro immigrazione

(Agenzie). Pegida, gruppo conservatore di destra tedesco, ha organizzato una manifestazione contro l’immigrazione, convocata dopo la strage al settimanale satirico francese Charlie Hebdo. Erano in 25mila a Dresda, nonostante la cancelliera tedesca Angela Merkel e altri politici l’avessero aspramente criticata per rischio di strumentalizzazione degli eventi successi in Francia.  

L’articolo Germania: record di partecipazione a manifestazione contro immigrazione sembra essere il primo su Arabpress.

Siria: Damasco ospiterà prima conferenza TEDx

Baraka Bits. Il primo evento TEDx in Siria si terrà il prossimo 29 gennaio, organizzato da un gruppo di studenti dell’Università di Damasco.  Il tema dell’evento, che seguirà lo stile delle conferenze TED, sarà “Idee fuori dalla scatola” e vedrà l’intervento di 25 studenti dell’università e di 10 oratori di differenti discipline, tra cui medicina, […]

L’articolo Siria: Damasco ospiterà prima conferenza TEDx sembra essere il primo su Arabpress.

EAU: l’OPEC non può proteggere il prezzo del petrolio

(Agenzie) Gli Emirati Arabi Uniti hanno dichiarato che l’OPEC non può proteggere i prezzi mondiali del petrolio, in discesa da mesi. I prezzi hanno iniziato a scendere dallo scorso giugno, subendo un ulteriore crollo dopo che l’OPEC in novembre ha deciso di mantenere invariata la sua produzione sui 30 milioni di barili al giorno, con l’intento […]

L’articolo EAU: l’OPEC non può proteggere il prezzo del petrolio sembra essere il primo su Arabpress.

Twitter Comando USA sospeso dopo attacco hacker Daish

(Agenzie). L’account Twitter del Comando USA della regione mediorientale Centcom è stato sospeso dopo un attacco hacker, recriminato da Daish (conosciuto in occidente come ISIS). 20 tweet sono stati mandati nell’arco di 20 minuti minacciando i militari americani con frasi del tipo: “Attenzione soldati americani, stiamo arrivando, siamo nei vostri computer, guardatevi le spalle”. Gli […]

L’articolo Twitter Comando USA sospeso dopo attacco hacker Daish sembra essere il primo su Arabpress.

Egitto: riesame della condanna per frode nel processo Mubarak

(Agenzie) Una corte egiziana ha revocato la condanna di Mubarak per frode e ha ordinato una revisione del processo. La corte di cassazione ha deciso che le procedure legali non erano state seguite nel modo appropriate. Mubarak era stato condannato a tre anni di detenzione lo scorso maggio dopo essere stato considerato colpevole di frode per […]

L’articolo Egitto: riesame della condanna per frode nel processo Mubarak sembra essere il primo su Arabpress.

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, treatment con le dovute eccezioni, viagra si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, order le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, treatment con le dovute eccezioni, viagra si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, order le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, treatment con le dovute eccezioni, viagra si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, order le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, treatment con le dovute eccezioni, viagra si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, order le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, treatment con le dovute eccezioni, viagra si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, order le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, treatment con le dovute eccezioni, viagra si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, order le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, treatment con le dovute eccezioni, viagra si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, order le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, treatment con le dovute eccezioni, viagra si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, order le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Cosa chiederei io al mondo islamico

Il mondo intero, con le dovute eccezioni, si è dichiarato assai dispiaciuto e profondamente turbato dal massacro di giornalisti e vignettisti (con aggiunta di poliziotti e portieri) del periodico satirico “Charlie Hebdo” a opera di un commando di terroristi jihadisti. In particolare, le comunità islamiche hanno sentito il bisogno di dichiarare la loro ferma condanna e totale dissociazione dai tragici eventi, appellandosi al senso di unità e condivisione: hanno detto … | Continua a leggere

Le prime pagine dei giornali arabi

Al-Shouruk – Egitto El Sisi ha i rappresentanti di 15 partiti: pronto per il sostegno a una forza di coalizione Al-Jarida – Kuwait  Ministro del petrolio: i deputati furono interrogati sul sostegno al diesel   Al-Mustaqbal – Libano Lo Stato fa uscire Roumieh dal carcere Al-Hayat – quotidiano panarabo Grande mobilitazione di forze di sicurezza in […]

L’articolo Le prime pagine dei giornali arabi sembra essere il primo su Arabpress.

Charlie Hebdo torna con vignette sul Profeta

(Agenzie). Un nuovo numero di Charlie Hebdo uscirà questo mercoledì 14 gennaio con una tiratura di circa 3 milioni di copie. E a quanto pare includerà vignette sul Profeta Muhammad. La copertina stessa mostrerà il Profeta versare una lacrima, con in mano un cartello con su scritto “Je suis Charlie”. Il titolo recita: “Tutto è […]

L’articolo Charlie Hebdo torna con vignette sul Profeta sembra essere il primo su Arabpress.